Portolano Cavallo: l’intelligenza artificiale arriva anche nei contratti
Cerca per...
Cerca
19 Aprile 2022
Portolano Cavallo, primo studio italiano a integrare l’uso di Luminance nella professione legale cinque anni fa, continua a innovare, adottando l’intera suite di prodotti Luminance, che gli consentirà di sfruttare le sue potenzialità avanzate anche nella redazione e negoziazione di contratti.

L’ultimo prodotto, Luminance Corporate, è in grado di effettuare una preliminare revisione di contratti: inserendo un nuovo documento, questo sarà automaticamente confrontato con i precedenti contratti caricati nel sistema che sarà in grado di individuare, ad esempio, clausole mancanti o in più rispetto ai contratti di quella tipologia.

L’integrazione con Microsoft Office permette inoltre di sostituire istantaneamente il testo di una clausola con termini che sono già stati approvati o utilizzati da altri professionisti dello studio.

Portolano Cavallo utilizza già da anni la tecnologia di machine learning di Luminance per accelerare le revisioni dei contratti, come le due diligence in ambito M&A, e per supportare i professionisti nella gestione di contenziosi, arbitrati ed indagini interne. Con Luminance Corporate, lo Studio diventa la prima realtà legale a mettere a disposizione dei propri avvocati le potenzialità dell’intelligenza artificiale per l’intero spettro di revisione dei documenti legali”, commenta l’Ing. Stefano Ceolin, Chief Innovation and Digital Officer di Portolano Cavallo.

Con Luminance Corporate i nostri professionisti possono agevolmente redigere, modificare e negoziare contratti per i nostri clienti, tenendo conto del patrimonio di conoscenze acquisto anche da altri professionisti dello studio”, commenta Yan Pecoraro, partner di Portolano Cavallo.

Luminance è attualmente utilizzato da oltre 400 organizzazioni in 60 paesi in tutto il mondo ed è utilizzato da organizzazioni che lavorano in oltre 80 lingue.

Articolo inserito in: Intelligenza Artificiale e IoT
Indietro
Seguici su