Accedi Non sei ancora Registrato?
chiudi
Registrati

Iscriviti per ricevere i nostri articoli via email in tempo reale

Oops! Non è stato possibile trovare il tuo modulo.

chiudi
Chi Siamo
Portolano Cavallo concentra la propria attività nel settore TMT sin dalla sua nascita nel 2001 ed è ora riconosciuto come lo studio legale italiano leader in questo settore.
chiudi
Lo Studio
Portolano Cavallo è stato fondato nel 2001 dai soci Manuela Cavallo e Francesco Portolano. L’attività dello studio si concentra soprattutto su M&A e sul settore Media, sotto ogni aspetto.
chiudi
Blog
Ita / Eng
lug 4

Modifiche al regime delle S.r.l. “semplificate” e abrogazione della S.r.l. “a capitale ridotto”

Il Decreto Legge del 28 giugno 2013, n. 76 “Primi interventi urgenti per la promozione dell’occupazione, in particolare giovanile, della coesione sociale, nonché in materia di imposta sul valore aggiunto e altre misure finanziarie urgenti” (cd. Decreto Lavoro), entrato in vigore il 28 giugno u.s., ha apportato le seguenti modifiche al regime della S.r.l. “semplificata”:

  • è stato eliminato il limite dei 35 anni di età per i soci ai fini della costituzione di una S.r.l. “semplificata”;
  • è stato rimosso il divieto di cessione delle quote a soggetti di età superiore a 35 anni;
  • è stato previsto che gli amministratori possano essere scelti anche tra soggetti non soci.

Il medesimo Decreto Legge ha eliminato la figura della S.r.l. “a capitale ridotto” (mediante abrogazione dei primi quattro commi dell’art. 44 del Decreto Legge 22 giugno 2012, n. 83 convertito in Legge 7 agosto 2012, n. 134).

Pertanto, non possono più essere costituite S.r.l. “a capitale ridotto” e quelle eventualmente già iscritte presso il registro delle imprese saranno qualificate ad ogni effetto di legge come S.r.l. “semplificate”.

Trattasi di modifiche utili ed opportune che semplificano e rendono più chiaro e funzionale l’attuale regime  delle forme societarie adottabili da chi vuole avviare una impresa in Italia, eliminando quelle disposizioni potenzialmente discriminatorie legate al limite di età.

E’ quindi auspicabile che il suddetto Decreto Legge possa essere convertito in legge e non decadere entro 60 giorni dalla sua entrata in vigore.

 

Pubblicato su Startupbusiness

Articolo inserito in: Start Up